Sunday, 15 November 2009

The undercover economist

di Tim Harford

L'ennesimo libro sul fascino nascosto della scienza economica, sul come essa sia in primis scienza delle persone e sul perché il libero mercato vada lasciato lavorare per stare tutti meglio.

Molti degli esempi dell'autore li avevo già letti da qualche altra parte: i venditori di auto usate, le assicurazioni sulla salute - persino il lungo capitolo sui prezzi del caffé non suona "fresco".

Non é colpa dell'autore, immagino: dipende da quale libro(i) leggi prima!

Questo é abbastanza ben scritto, ma non ha una struttura abbastanza forte da essere convincente. Il target ideale sono studenti d'economia che non stanno capendo le lezioni di macro: a loro - sì - sarebbe molto utile. A me ha un po' stufato giá a metá, e l'ho finito con sacrificio.

No comments:

Post a Comment